MUTUI PRIMA CASA

indicazioni basilari sui mutui prima casa

I mutui prima casa, permettono di avere una somma di denaro per acquistare la vostra prima casa, per questo i mutui prima casa permettono di comperare un’abitazione e diventarne proprietario ma deve risultare la casa principale.
Per prima cosa dovete scegliere con cura la casa da acquistare che deve rispettare tutti i vostri parametri. Una volta scelto la casa bisogna rivolgervi a un istituto di credito per ottenere una somma di denaro, normalmente una banca può arrivare a coprire fino l'80% del valore mercato ma sul mercato potete trovare anche banche che coprono anche il 100% del prezzo dell’abitazione, naturalmente vogliono maggiori garanzie.
I mutui prima casa vengono accompagnati da due diversi tipi di tassi d’interesse: quelli fissi e quelli variabili.
I mutui a tasso variabile sono bassi in confronto a quelli fissi ma hanno lo svantaggio di essere soggetti a fluttuazioni del mercato per questo possono salire e anche di molto.
I mutui a tasso fisso è deciso nel momento in cui firmate il mutuo,  il tasso è più alto di quello variabile ma rimane sempre uguale per tutta la durata del mutuo.
Se avete intenzione di accendere un mutui prima casa potete avere diverse agevolazioni come una aliquota più bassa sulle imposte catastali e ipotecarie.
Da ricordare che potete scaricare dalla dichiarazioni dei redditi,  il mutuo prima casa e le spese passive del mutuo. Per ottenere quest’ultima agevolazione dovrete dimostrare e dichiarare che la casa sia la residenza dell’acquirente.
Quando accendete il mutuo prima casa dovrete spendere delle tasse a secondo del soggetto che realizza la vendita; per esempio se lo vende un privato darete il 3% d’imposta di registro oppure il 4% dell’iva per una ditta.

Su internet potete trovare tantissime proposte di mutuo prima casa da parte di banche e istituti finanzieri che avrete l’imbarazzo della scelta.